Per un nuovo umanesimo: il nostro sostegno alla marcia per i diritti umani nel comprensorio del Cuoio.

Si svolgerà sabato 27 aprile con duplice partenza (da Fucecchio alle 14 e dal San Miniato alle 14:30, con ritrovo conclusivo a Torre Giulia) la Marcia per i diritti umani organizzata da un cartello dei sindacati e di numerose associazioni sociali, culturali, solidali, laiche e confessionali, con il supporto di amministrazioni comunali del comprensorio del Cuoio. Sinistra Italiana sostiene in modo netto e pubblico tale iniziativa, auspicando un’ampia mobilitazione civica e supportando le ragioni di questa iniziativa.

Leggi tutto “Per un nuovo umanesimo: il nostro sostegno alla marcia per i diritti umani nel comprensorio del Cuoio.”

Volterra, estrazione di salgemma a Saline: interrogazione di Nicola Fratoianni e Rossella Muroni.

Con un atto parlamentare annunciato alla Camera dei Deputati l’11 aprile (e che è possibile leggere integralmente qui), il segretario di Sinistra Italiana, on. Nicola Fratoianni, torna a prender parola su un tema di interesse del comprensorio dell’alta val di Cecina. L’atto è stato sottoscritto anche dalla deputata Rossella Muroni, ex presidente nazionale di Legambiente, e mira a far chiarezza sul rapporto tra le estrazioni di sale effettuate dalla Solvay nell’area di Saline di Volterra e la possibilità, per le amministrazioni del territorio, di poter ricevere appropriati riscontri in termini di indennizzi, per riuscire a disporre interventi di riassetto idrogeologico.

La messa in sicurezza del territorio è infatti l’autentico programma di *grandi opere* di cui ha bisogno il nostro Paese: cura delle comunità, prossimità delle politiche di assetto territoriale, ritorni positivi per le amministrazioni locali in caso di estrazione di risorse da parte di soggetti produttivi, siano essi pubblici o privati. Come accade giustamente per la risorsa geotermica (messa duramente a prova dalla politica sbagliata di questo governo circa gli incentivi pubblici), in forza della quale Enel Green Power esprime un ritorno verso il comprensorio in termini di occupazione, investimenti, politiche energetiche eco-sostenibili, anche per l’estrazione di salgemma riteniamo che le royalties previste dall’accordo del 1995 tra Monopoli di Stato (ATI sale) e società vadano riformulate nella loro destinazione: “la multinazionale belga Solvay – scrive infatti Fratoianni nell’interrogazione – estrae sale dal sottosuolo del Volterra e della Val di Cecina, per trasformarlo più a valle, nel comune di Volterra, causando subsidenze, camini di collasso e altri fenomeni che impediscono uno sviluppo coerente ed armonico del territorio”. L’intervento di Fratoianni (Sinistra Italiana) e Muroni fa seguito alla presa pubblica di parola del sindaco di Volterra proprio su questo argomento  ed è stato assegnato per la risposta al Ministero dell’Economia e delle Finanze. L’atto è indicazione dell’espresso impegno dei parlamentari della sinistra verso un agenda sociale, del lavoro e dell’ambiente per il nostro territorio.

Autonomie regionali differenziate: verso la secessione dei ricchi? Ne parliamo a Pisa

Di autonomie differenziate e processi di regionalizzazione si parla ormai da diverso tempo: i referendum in Lombardia e Veneto, le decisioni della Regione Emilia-Romagna (e non solo) sono gli ultimi anelli di un dibattito sul ruolo delle autonomie locali nel quadro costituzionale che è possibile far risalire alla fine degli anni Novanta.

Leggi tutto “Autonomie regionali differenziate: verso la secessione dei ricchi? Ne parliamo a Pisa”

NOI con TE, contro il liberismo e il razzismo: “La Sinistra” si presenta a Pisa il 15 aprile, con Nicola Fratoianni.

La lista unica della sinistra si presenta anche a Pisa: La Sinistra farà riferimento al gruppo parlamentare della Sinistra Unitaria Europea / Sinistra Verde Nordica (GUE/NGL) e all’europartito European Left guidato dal tedesco Gregor Gysi (Die Linke), di cui Sinistra Italiana è membro osservatore dal 2017. La piattaforma politica transnazionale è stata riportata dalla lista italiana in 11 punti, messi a disposizione sul sito www.sinistraeuropea.eu : l’alternativa proposta da La Sinistra è egualitaria, sociale, antirazzista e antiliberista, femminista, ecologista.

Leggi tutto “NOI con TE, contro il liberismo e il razzismo: “La Sinistra” si presenta a Pisa il 15 aprile, con Nicola Fratoianni.”

San Giuliano Terme: sosteniamo la lista della Sinistra Unita

Le elezioni amministrative di maggio 2019, nel nostro territorio provinciale, saranno un passaggio importante per quanto concerne le scelte politiche comunali: scelte che riguardano la quotidianità delle nostre esistenze, in cui è possibile accettare di costruire discontinuità o accomodarsi nella gestione dell’esistente. Sinistra Italiana contribuirà a questo passaggio con prese di parola pubbliche, aperto, in cui mettiamo a disposizione alcuni punti su cui auspichiamo di stimolare le agende di cambiamento promosse da liste civiche e forze politiche della sinistra.

Leggi tutto “San Giuliano Terme: sosteniamo la lista della Sinistra Unita”

Accoglienza e solidarietà (negate): il Comune di Pisa esce dallo SPRAR. Interrogazione di Fratoianni, i nostri interventi.

Con una decisione sbagliata e che avrà ripercussioni nel lavoro sociale e nella gestione degli stessi fondi, sotto la falsa spiegazione del poter destinare più fondi “prima agli Italiani” (elemento completamente sbagliato, poiché si tratta di fondi vincolati…), il Comune di Pisa a guida leghista ha deciso di uscire dal sistema SPRAR.

Leggi tutto “Accoglienza e solidarietà (negate): il Comune di Pisa esce dallo SPRAR. Interrogazione di Fratoianni, i nostri interventi.”

Dal Venezuela al futuro: un dibattito pubblico a Pisa.

Si svolgerà lunedi’ 8 aprile alle ore 18 presso il circolo ARCI Rinascita in via del Borghetto 37/39 il dibattito pubblico promosso da Sinistra Italiana, Diem 25 Pisa, Associazione Italia-Cuba Pisa e dedicato alle prospettive interne ed esterne del Venezuela a seguito dell’autoproclamazione di Juan Guaido’ a presidente. La posizione di Sinistra Italiana, indicata in una mozione approvata dalla nostra direzione nazionale del 9 febbraio e da un intervento in aula alla Camera del deputato Erasmo Palazzotto (di seguito), è molto franca sulla legittimità del governo bolivariano, sul bisogno di un compromesso non violento, sui limiti alla tutela dei diritti umani per la popolazione del Paese sudamericano, sull’inserimento problematico degli Stati Uniti e di altri Paesi latino-americani nella diatriba.

Ad approfondire i vari punti connessi alla questione venezuelana saranno il prof. Gennaro Carotenuto, storico dell’Università di Macerata, e il prof. Enrico Calossi dell’Università di Pisa. Al dialogo seguirà un apericena di auto-finanziamento.

Geotermia: dalla vertenza locale alla strategia energetica eco-sostenibile. Iniziativa pubblica a Pomarance il 18 marzo.

Si svolgerà lunedì 18 marzo alle ore 17:15 presso il Teatro de Larderel a Pomarance l’iniziativa pubblica dal titolo “Geotermia, risorsa rinnovabile e sicura” organizzata da Sinistra Italiana. Prenderanno parte al dibattito la sen. Loredana De Petris (Sinistra Italiana), capogruppo LEU al Senato della Repubblica, Luca Aterini, direttore di GreenReport.it, Maurizio Brotini della segreteria regionale della CGIL Toscana e il prof. Alessandro Sbrana, docente in geologia, geochimica e geotermia presso l’Università di Pisa. L’iniziativa segue la messa a disposizione dei gruppi parlamentari della sinistra – come confermato dalla visita a Larderello della deputata Rossella Muroni, ex presidente nazionale di Legambiente – di un impegno perché i Comuni geotermici siano invitati ad audizioni presso le commissioni competenti di Camera e Senato. Confermiamo pertanto il nostro impegno al fianco della cittadinanza nel chiedere al governo di reinserire quegli incentivi pubblici alla geotermia che possono realmente valorizzare gli investimenti nel nostro territorio: a beneficio del lavoro, della tutela dell’ambiente, degli investimenti per una strategia energetica nazionale che mette al centro le fonti rinnovabili contro trivellazioni per idrocarburi fossili e contro grandi opere come la TAP.

Come forza politica ambientalista e di sinistra, crediamo che la decarbonizzazione sia un obiettivo serio e concreto da portare avanti: in tal senso, ogni possibilità di sviluppare al meglio le tecnologie e le ricerche dell’energia geotermica va sostenuta.Con un’interrogazione parlamentare (n. 4/01775) del nostro segretario nazionale, on. Nicola Fratoianni, abbiamo chiesto al governo – al momento, ancora senza alcuna risposta – per quale ragione il decreto Fer1 avesse optato per il taglio degli incentivi pubblici. Abbiamo condiviso la piazza di Larderello del 1* dicembre proprio perché le politiche pubbliche servono a sostenere ricerche, miglioramento delle tecnologie degli impianti, messa in sicurezza dell’ecosistema: una strategia intera e completa, della quale bisogna chiedere conto anche ad Enel, proprietaria di Enel Green Power. Nel piano di investimenti dell’azienda, infatti, ben 10,6 dei 16,5 miliardi di euro di investimenti sono previsti in rinnovabili e decarbonizzazione: quali le future scelte di Enel per il nostro territorio? Il silenzio prolungato di un attore centrale della produzione, che peraltro è azienda a capitale pubblico, inquieta. Il nostro obiettivo è una politica di investimenti pubblici di lungo periodo, per un lavoro di qualità, un ecosistema tutelato e sostenibile, un programma di fonti energetiche rinnovabili. Proprio con questo ragionamento abbiamo sostenuto e sosteniamo l’inserimento di un’agenda politica ambientale nel quadro di una lotta per il lavoro e contro le disuguaglianze. Avrà questo carattere il nostro sostegno ad una lista delle sinistre europee, antiliberiste ed ecologiste. Ha questo senso la nostra convinta adesione alle mobilitazioni Fridays for future, lanciate da tanti giovani a partire dalla sedicenne svedese Greta Thurnberg, sfociate nello sciopero globale contro il cambiamento climatico di venerdì 15 marzo, con tante piazze tra cui quelle pisane: lottare per la decarbonizzazione e lo sviluppo della geotermia, contro il TAP e le trivellazioni nel Mediterraneo e contro i pessimi investimenti in idrocarburi fossili sono aspetti di una stessa battaglia. Nelle linee di programma che Sinistra Italiana sosterrà nelle elezioni locali, ad esempio, c’è la richiesta ai candidati primi/e cittadini/e di aderire al Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia (www.pattodeisindaci.eu): già a partire dalle politiche municipali è infatti possibile invertire la rotta. Ecco come, a nostro avviso, la nostra condivisione della vertenza locale per la salvaguardia della geotermia va di pari passo con l’impegno per una strategia energetica eco-sostenibile.

Diritti e dignità contro ogni caporalato: ne parliamo a Volterra il 15 marzo.

Dopo l’interrogazione parlamentare di Nicola Fratoianni alla Camera dei Deputati, vogliamo tenere alta l’attenzione su un fenomeno che rischia di passare sotto silenzio. Come riportato dalla FLAI Cgil, infatti, è doveroso tenere alta l’attenzione: i primi episodi di caporalato nella nostra provincia, ascrivibili al comprensorio dell’Alta Val di Cecina, sono un pessimo segnale. Proprio per questo vogliamo mettere a disposizione delle organizzazioni sociali e sindacali, delle forze politiche, delle istituzioni, delle cittadine e dei cittadini, un momento di confronto pubblico. Lo svolgeremo venerdi’ 15 marzo alle ore 17:00 presso il circolo ARCI Casa del Popolo Borgo San Giusto di Volterra.

Abbiamo scelto questo luogo di aggregazione ed incontro poiché si tratta di uno degli spazi ARCI che, con complicazioni ma anche generosità e voglia di impegnarsi, ha tolto le slot machines dai propri luoghi, che ora ospitano una bella biblioteca popolare NoSlot. Abbiamo chiesto ospitalità presso questo luogo proprio per dare centralità a questa scelta, che tanti circoli della nostra provincia fanno con caparbietà.

L’iniziativa pubblica vedrà la presenza di un* esponente del comitato locale “Peppino Impastato” di Libera Volterra. Dialogheranno con i presenti Roberto Iovino (FLAI CGIL nazionale, Osservatorio Placido Rizzotto) e Giovanni Paglia (Sinistra Italiana, segreteria nazionale).

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Qui evento facebook di riferimento.