Per la geotermia rinnovabile, eco-sostenibile e sicura: l’auspicio che si passi dalle parole ai fatti.

L’annuncio relativo alla geotermia del 19 luglio scorso, nelle more della presentazione del rapporto IRPET sull’economia della Toscana, è decisamente importante: se fosse confermato da concreti atti normativi del governo nazionale, sarebbe una svolta positiva per il nostro territorio, dopo le chiusure inspiegabili e nocive per l’economia e il lavoro del territorio registrate nel corso della scorso anno. La mobilitazione civica, istituzionale, sociale e politica iniziata dopo la pubblicazione dello schema di decreto FER1, in questo modo, potrebbe avere un esito davvero rilevante. L’incontro del 18 luglio tenutosi al MISE con il sottosegretario Crippa, infatti, è stato salutato con giusto ottimismo dal presidente del COSVIG, Emiliano Bravi, e dalle parti istituzionali presenti. Si tratta di un esito che sarebbe importante confermare con una maggior cura di investimenti da parte di Enel Green Power nel miglioramento costante delle tecnologie e delle ricerche applicate nello stabilimento di Larderello, nella messa in sicurezza dei posti di lavoro, nelle sempre più attente strategie di relazione con il contesto economico circostante dell’alta val di Cecina e con le necessarie politiche di cura concreta e strutturata dell’ambiente che le giovani generazioni, in modo particolare, continuano a chiedere nel corso dell’ultimo anno, con una mobilitazione sana e coinvolgente a livello internazionale. La riunione straordinaria del consiglio regionale, prevista a Larderello per il 1° agosto, costituisce inoltre un segnale di attenzione positiva per l’istituzione legislativa regionale verso il nostro territorio. 

Sinistra Italiana conferma il sostegno a quei contenuti su cui ha promosso azione politica in questi mesi, a sostegno pubblico della mobilitazione per la geotermia rinnovabile, eco-sostenibile e sicura: come confermato dalle interrogazioni del nostro deputato Nicola Fratoianni e dalla visita a Pomarance e Larderello della capogruppo in Senato di Leu, che aveva fatto seguito alla presenza sul territorio della deputata Rossella Muroni ex presidente nazionale di Legambiente, il nostro sostegno alla mobilitazione territoriale prosegue con coerenza.

Confidiamo pertanto che possa essere un processo in cui si passi rapidamente, in relazione al testo del decreto FER2 e agli stanziamenti annuali in incentivi pubblici, dalle parole ai fatti.

Noi con te, per l’alternativa. Nicola Fratoianni a Pomarance, per Ilaria Cavicchioli sindaca e per la Sinistra!

Venerdì 10 maggio alle ore 21.30 presso il Teatro dei Coraggiosi a Pomarance (via Antonio Gramsci 19) si terrà l’iniziativa pubblica con l’on. Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana e candidato per la lista La Sinistra nella circoscrizione dell’Italia centrale, e la candidata a sindaca Ilaria Cavicchioli.

Leggi tutto “Noi con te, per l’alternativa. Nicola Fratoianni a Pomarance, per Ilaria Cavicchioli sindaca e per la Sinistra!”

Pisa: diritto di manifestare, antiproibizionismo, Canapisa, dibattito in Consiglio Comunale.

Una recente inchiesta giornalistica (Seconda Cronaca) ha documentato la crescita dello spaccio di eroina e cocaina nella città di Pisa, le morti per overdose, il convergere di acquirenti anche dalle altre provincie. Nel diagramma sui flussi e intermediari del traffico figurano sia ‘ndrangheta che camorra, e non è certo una novità che la criminalità organizzata si faccia d’oro nel traffico delle droghe pesanti. Chi amministra una città dovrebbe farsi carico del problema, con tutte le ricadute sociali, di salute e di sicurezza, anche su minorenni.

Leggi tutto “Pisa: diritto di manifestare, antiproibizionismo, Canapisa, dibattito in Consiglio Comunale.”

Pomarance: La Sinistra candida a sindaca Ilaria Cavicchioli. Il sostegno di Sinistra Italiana.

Elezioni Comunali 2019: Sinistra Italiana a Pomarance sostiene e si candida con la lista La Sinistra per Pomarance Bene Comune, con la candidatura a sindaca di Ilaria Cavicchioli. Qui la pubblicazione della nota stampa sul Tirreno. Di seguito la dichiarazione di sostegno del nostro segretario provinciale. Qui la pagina facebook ufficiale della lista.

Leggi tutto “Pomarance: La Sinistra candida a sindaca Ilaria Cavicchioli. Il sostegno di Sinistra Italiana.”

Per un nuovo umanesimo: il nostro sostegno alla marcia per i diritti umani nel comprensorio del Cuoio.

Si svolgerà sabato 27 aprile con duplice partenza (da Fucecchio alle 14 e dal San Miniato alle 14:30, con ritrovo conclusivo a Torre Giulia) la Marcia per i diritti umani organizzata da un cartello dei sindacati e di numerose associazioni sociali, culturali, solidali, laiche e confessionali, con il supporto di amministrazioni comunali del comprensorio del Cuoio. Sinistra Italiana sostiene in modo netto e pubblico tale iniziativa, auspicando un’ampia mobilitazione civica e supportando le ragioni di questa iniziativa.

Leggi tutto “Per un nuovo umanesimo: il nostro sostegno alla marcia per i diritti umani nel comprensorio del Cuoio.”

Volterra, estrazione di salgemma a Saline: interrogazione di Nicola Fratoianni e Rossella Muroni.

Con un atto parlamentare annunciato alla Camera dei Deputati l’11 aprile (e che è possibile leggere integralmente qui), il segretario di Sinistra Italiana, on. Nicola Fratoianni, torna a prender parola su un tema di interesse del comprensorio dell’alta val di Cecina. L’atto è stato sottoscritto anche dalla deputata Rossella Muroni, ex presidente nazionale di Legambiente, e mira a far chiarezza sul rapporto tra le estrazioni di sale effettuate dalla Solvay nell’area di Saline di Volterra e la possibilità, per le amministrazioni del territorio, di poter ricevere appropriati riscontri in termini di indennizzi, per riuscire a disporre interventi di riassetto idrogeologico.

La messa in sicurezza del territorio è infatti l’autentico programma di *grandi opere* di cui ha bisogno il nostro Paese: cura delle comunità, prossimità delle politiche di assetto territoriale, ritorni positivi per le amministrazioni locali in caso di estrazione di risorse da parte di soggetti produttivi, siano essi pubblici o privati. Come accade giustamente per la risorsa geotermica (messa duramente a prova dalla politica sbagliata di questo governo circa gli incentivi pubblici), in forza della quale Enel Green Power esprime un ritorno verso il comprensorio in termini di occupazione, investimenti, politiche energetiche eco-sostenibili, anche per l’estrazione di salgemma riteniamo che le royalties previste dall’accordo del 1995 tra Monopoli di Stato (ATI sale) e società vadano riformulate nella loro destinazione: “la multinazionale belga Solvay – scrive infatti Fratoianni nell’interrogazione – estrae sale dal sottosuolo del Volterra e della Val di Cecina, per trasformarlo più a valle, nel comune di Volterra, causando subsidenze, camini di collasso e altri fenomeni che impediscono uno sviluppo coerente ed armonico del territorio”. L’intervento di Fratoianni (Sinistra Italiana) e Muroni fa seguito alla presa pubblica di parola del sindaco di Volterra proprio su questo argomento  ed è stato assegnato per la risposta al Ministero dell’Economia e delle Finanze. L’atto è indicazione dell’espresso impegno dei parlamentari della sinistra verso un agenda sociale, del lavoro e dell’ambiente per il nostro territorio.

Autonomie regionali differenziate: verso la secessione dei ricchi? Ne parliamo a Pisa

Di autonomie differenziate e processi di regionalizzazione si parla ormai da diverso tempo: i referendum in Lombardia e Veneto, le decisioni della Regione Emilia-Romagna (e non solo) sono gli ultimi anelli di un dibattito sul ruolo delle autonomie locali nel quadro costituzionale che è possibile far risalire alla fine degli anni Novanta.

Leggi tutto “Autonomie regionali differenziate: verso la secessione dei ricchi? Ne parliamo a Pisa”