Forza Nuova contro don Massimo Biancalani alla festa di Montecalvoli

QUESTA È LA DEMOCRAZIA SECONDO I FASCISTI. Per loro è insopportabile che donne e uomini si riuniscano in spazi di socialità per costruire dialoghi, confronti, politica. Lo faccio volentieri da anni con i compagni di Montecalvoli di SI Santa Maria a monte e ne sono davvero orgoglioso. Perché ci diciamo le cose con onestà e franchezza, specialmente quando dissentiamo dalle prospettive. Ecco, questo sfregio a loro, a Leu Valdarno Inferiore e al circolo ARCI La Perla, luogo di socialità feconda e aperta al territorio, non può passare invano. Stasera, domani e dopodomani spero che in tanti porteranno i propri corpi nei dialoghi e nei momenti ricreativi aperti proposti dai compagni di Montecalvoli SMAM. Un abbraccio di cuore e grande solidarietà, in pieno spirito #antifascista

Ettore Bucci 

PS: ma la Legge Scelba e la Costituzione non vietavano la ricostituzione di queste squadracce di fascisti? Che lo Stato intervenga!

 

Qui la dichiarazione di Nicola Fratoianni, segretario nazionale di Sinistra Italiana

Torna la festa della sinistra a Montecalvoli! Dal 28 al 30 settembre.

I compagni di Montecalvoli – Santa Maria a Monte, ancora una volta con una generosità e una dedizione collettiva di cui siamo grati, hanno dato luogo ad una festa presso il circolo ARCI La Perla. L’edizione di quest’anno è quella della festa territoriale di Liberi e Uguali del Valdarno Inferiore, con tre serate di buona politica, buon cibo ed ottima compagnia. Confidiamo e speriamo nel successo degli appuntamenti ricreativi e di dibattito.

Leggi tutto “Torna la festa della sinistra a Montecalvoli! Dal 28 al 30 settembre.”

Comunali a SMAM: grazie ai nostri elettori, l’impegno continua!

Proponiamo e rilanciamo la dichiarazione post elettorale del nostro circolo di Santa Maria a Monte in relazione alle appena concluse elezioni comunali 2018.

Come primo atto post elettorale non possiamo che ringraziare le 863 persone che hanno creduto e sostenuto la candidatura a sindaco di Sergio Coppola, verso il quale come Sinistra Italiana, dobbiamo essere grati per essersi messo in gioco e aver accettato una sfida difficilissima.

Il risultato della lista civica Santa Maria a Monte di tutti è però senza ombra di dubbio deludente, al di sotto delle aspettative e delle speranze con cui la lista era nata, creata con l’intenzione di formare un campo ampio di sinistra che potesse allargare il proprio consenso oltre i classici steccati dei partiti progressisti. In questo voto ha prevalso nettamente la voglia di continuità, mentre lo schieramento da noi sostenuto non è stato in grado di mobilitare una fascia molto ampia di elettorato di centro-sinistra. Certo sono stati commessi degli errori (non solo nel mese di campagna elettorale, ma anche nei cinque anni di opposizione) che andranno analizzati, ma sicuramente non sono mancati la volontà e l’impegno dei candidati, come invece insinuano alcuni giornali locali. La realtà dei fatti mostra che il calo delle sinistre è diffuso in buona parte del paese, si pensi allo schieramento uscente a Messina dell’ormai ex sindaco Accorinti, o alle tremende difficoltà nella stessa Pisa (con la Lega primo partito).
Le liste di destra a Santa Maria a Monte raggiungono circa il 75% dei voti e 13 seggi in consiglio: è uno scenario molto significativo e pesante per noi, ma come ha detto il segretario pisano di Sinistra Italiana, Ettore Bucci, nonostante il risultato “non possiamo dimetterci dalla politica”.
Sarà nostro compito fare opposizione alla prossima giunta di centro-destra da subito con i tre consiglieri ottenuti dalla lista, con i componenti delle future commissioni e anche fuori dal palazzo comunale come ha già dichiarato Coppola. Con tutti i sostenitori della lista, per ricreare il prima possibile lo spazio per un’alternativa che coinvolga l’oltre 40% di astenuti.
L’impegno di Sinistra Italiana al fianco della lista Santa Maria a Monte di tutti non mancherà anche in questa sfida.